Greggio in calo su notizia aumento produzione Libia, Brent cede quasi 2%

mercoledì 31 maggio 2017 11:29
 

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in forte calo nella mattinata londinese sulla notizia dell'incremento della produzione in Libia che alimenta i timori che i tagli decisi dall'Opec saranno vanificati da parecchi Paesi che non sono compresi nell'accordo.

"E' la somma di tutte le cose negative che sono venute fuori dopo l'ultimo meeting Opec della scorsa settimana", commenta Ole Hansen, responsabile della strategia sulle commodities di Saxo Bank. "I trader avevano chiuso le posizioni corte in vista dell'Opec e ora queste si sono ricostituite".

Lunedì la compagnia petrolifera pubblica libica Noc ha annunciato che la produzione del Paese salirà a 800.000 barili questa settimana. Tra i Paesi non inclusi nell'accordo Opec sui tagli ci sono anche Nigeria e Stati Uniti.

A Londra il futures Brent cede 1,81% a 50,90 dollari il barile. Il derivato Usa perde l'1,73% a 48,80 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia