Cina, prezzi produzione ancora in frenata in aprile ma sale inflazione

mercoledì 10 maggio 2017 09:36
 

PECHINO (Reuters) - Segnano un ulteriore rallentamento i prezzi alla produzione in Cina in aprile, per il secondo mese consecutivo, segnalando una possibile perdita di slancio dell'attività manifatturiera e degli altri settori dell'economia nazionale.

L'indice dei prezzi alla produzione cinese ha registrato un aumento del 6,4% tendenziale, inferiore alle attese degli economisti (+6,9%), dopo il +7,6% di marzo. E per la prima volta dallo scorso giugno l'indice Ppi mostra una contrazione a livello congiunturale, pari allo 0,4%.

Secondo l'economista di Anz Betty Wang il ciclo di risalita dell'inflazione in Cina ha probabilmente raggiunto il picco e ora potrebbe partire un trend discendente, capace di trascinare al ribasso la crescita del Paese nella seconda metà del 2017.

"La fase di ripresa emersa nella seconda metà dell'anno scorso è stata principalmente guidata dalla crescita dei prezzi alla produzione piuttosto che da eventuali cambiamenti dal punto di vista dei fondamentali", spiega Wang.

Per quel che riguarda i prezzi al consumo, il mese di aprile segna invece un'accelerazione superiore alle previsioni: +1,2% su anno dopo il +0,9% di marzo, su attese per un +1,1%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia