Borsa Milano in rialzo, bene finanziari e petroliferi, corre Campari

martedì 9 maggio 2017 12:54
 

MILANO (Reuters) - MILANO, 9 maggio (Reuters) - Piazza Affari prosegue in rialzo, sostenuta dall'inerzia che ha vivacizzato i mercati azionari prima delle elezioni presidenziali francesi.

Dopo la pausa, ieri, per tirare il fiato, i listini hanno ripreso a macinare denaro, sebbene senza euforia. La borsa di Milano, in particolare, si conferma sui massimi dal 30 dicembre 2015 e i broker segnalano che gli investitori stanno recuperando le energie prima di tentare la scalata oltre i picchi attuali.

** Attorno alle 12, l'indice FTSE Mib guadagna l'1% circa, l'AllShare l'1% circa e il MidCap l'1,2% circa. Volumi per un controvalore di circa 1 miliardo di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,5% circa.

** I futures sugli indici di Wall Street fanno pensare a un avvio di seduta all'insegna dell'incertezza.

** I finanziari beneficiano, oltre che dei fattori che spingono da tempo il settore, dei risultati oltre le attese di Commerzbank: il paniere delle banche sale dell'1,5% circa. UNICREDIT, la più 'tedesca' delle banche italiane, particolarmente tonica. In scia INTESA SANPAOLO, UBI BANCA e MEDIOBANCA.

** Discorso a parte per BPER BANCA che, secondo un operatore, si giova dell'attesa della stretta finale per mettere le mani su Arca Sgr. L'istituto emiliano è al centro di ipotesi riguardanti le mosse di UGF, positiva come UNIPOLSAI e GENERALI.

** Risparmio gestito vivace, trainato, secondo i broker, dai dati sulla raccolta di aprile: in evidenza BANCA GENERALI e AZIMUT.

** Fuori dal coro POSTE ITALIANE, che risente del taglio del rating da parte di Fitch.   Continua...

 
Un trader a lavoro. REUTERS/Kai Pfaffenbach