Borsa Milano chiude piatta, raccolte Unicredit e Rcs, venduta Stm

mercoledì 3 maggio 2017 17:52
 

MILANO (Reuters) - Seduta interlocutoria a Piazza Affari oggi con gli indici che restano inchiodati senza grandi scossoni, in attesa dei risultati trimestrali e della riunione della Fed stasera.

"La seduta è stata priva di direzione e di volatilità", osserva un trader.

** L'indice FTSE Mib termina in rialzo dello 0,13%, mentre l'AllShare cede lo 0,05%. In Europa l'Ftseurofirst300 chiude invariato. Volumi pari a 2,2 miliardi di euro.

** Bancari raccolti con UNICREDIT in spolvero (+1,92%) dopo che Allianz ha detto di aver aderito all'aumento di capitale da 13 miliardi della banca.

** A tirare verso il basso il listino principale sono soprattutto i petroliferi, in linea con l'andamento negativo dei concorrenti europei. ENI cede lo 0,42%, TENARIS l'1,04%.

** Recupera dai minimi FCA per chiudere in salita dell'1,16%. Il calo era stato originato dalla pubblicazione dei dati delle vendite negli Stati Uniti, scese del 7% su anno ad aprile. Secondo un trader, "questi dati sono un po' fuorvianti e quindi le immatricolazioni non sono così negative".

** TELECOM ITALIA cede lo 0,36% in attesa della pubblicazione dei risultati trimestrali, mentre nel finale MEDIASET cede alle vendite e perde l'2,1%.

** Fuori dal listino principale sotto pressione TECHNOGYM, che lascia sul terreno il 6%, all'indomani dei risultati diffusi a mercati chiusi. Kepler ha declassato il titolo a "hold" da "buy", ma ha alzato il prezzo obiettivo a 6,8 da 5,65 euro. Downgrade anche di Banca Akros, a "neutral" da "accumulate". [nL8N1I5284]

** Corregge rispetto alla vigilia STMicro (-1,79%) in un contesto depresso per i produttori di semiconduttori con la tedesca Dialog Semi partita in ribasso del 5% dopo che Apple ha annunciato una inattesa flessione delle vendite di iPhone.   Continua...

 
Trader di borsa
 REUTERS/Lisi Niesner (GERMANY - Tags: BUSINESS POLITICS)