28 aprile 2017 / 09:21 / tra 5 mesi

Btp riducono perdite in chiusura, piatti in scia a Bund, spread a 196 pb

Trader al lavoro. REUTERS/Luke MacGregor

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano riduce le perdite in chiusura, scambiando pressoché piatto in scia al parziale recupero del Bund, in un contesto che a livello europeo si riporta sui livelli visti ieri pomeriggio dopo la riunione della Bce.

** In una seduta dai volumi sottili anche in vista della imminente festività del primo maggio -- in cui le piazze europee saranno chiuse -- attorno alle 17,30, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni vale 196 punti base, identico livello del finale di seduta di ieri, e il tasso del decennale si porta a 2,27% da 2,26% dell‘ultima chiusura.

** Contestualmente, il rendimento del due anni francese FR2YT=TWEB si prepara a chiudere il mese di aprile con il maggior calo da oltre quattro anni, segnale che gli investitori considerano modesto il rischio di una vittoria di Marine Le Pen al secondo turno delle Presidenziali francesi.

** Ieri il numero uno di Francoforte, Mario Draghi, ha posto l‘attenzione sui minori rischi al ribasso per lo scenario di crescita sottolineando contestualmente però che i numeri sull‘inflazione offrono spunti non ancora sufficienti per modificare la politica della Bce.

** La possima settimana l‘attenzione degli investitori resterà concentrata sulle banche centrali. Si concluderà il 3 maggio la due giorni del Fomc che, da aspettative del mercato, non dovrebbe portare a un ritocco dei tassi. Gli investitori tuttavia soppeseranno con attenzione le parole scritte nel comunicato per capire qual è lo stato di salute dell‘economia Usa dopo una serie di dati non particolarmente confortanti tra cui la lettura del Pil Usa del primo trimestre diffusa oggi. [nL8N1I05J4]

** Passando al Giappone, la BoJ pubblicherà i verbali della riunione di politica monetaria di marzo, al termine della quale come da attese non vi è stato alcun intervento sui tassi. La banca centrale nipponica -- impegnata a raggiungere un target di inflazione del 2% -- ha visto aumentare le pressioni dopo i numeri sui prezzi al consumo di marzo che, diffusi oggi, hanno disatteso il consensus degli analisti. [nL8N1I01FI]

** Sul fronte primario, con le riaperture odierne dei Btp a 5 e 10 anni e del nuovo CctEu andati in asta ieri, si è conclusa la tornata dei collocamenti di fine mese. Nel pomeriggio il Tesoro ha collocato tutto l‘ammontare supplementare offerto agli specialist. [nL8N1I067N]

e inflazione. E’ spesso in occasione della presentazione delle nuove stime che Francoforte interviene sui tassi, o quanto meno sulla ‘retorica’ di politica monetario.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below