Vivendi ribadisce impegno in Tim, ricorso Tar contro AgCom prossime settimane

venerdì 21 aprile 2017 16:48
 

di Stefano Rebaudo

MILANO (Reuters) - Vivendi ribadisce che intende rimanere azionista di lungo periodo di Telecom Italia (Tim), mentre si prepara a fare ricorso presso il Tar contro il provvedimento AgCom che ha chiesto di ridurre la sua partecipazione nell'ex-incumbent o nella partecipata Mediaset.

Una fonte vicina alla vicenda dice che Vivendi nelle prossime settimane farà ricorso al Tar del Lazio e probabilmente un esposto in sede europea.

La fonte spiega che il ricorso farà leva sul fatto che Vivendi non ha influenza dominante su Mediaset e quindi è infondata la delibera che impone al gruppo francese di ridurre il capitale in una delle due società.

Una nota del gruppo francese torna poi sulla volontà di essere socio di lungo periodo di Telecom Italia, sulla convergenza tra produzione di contenuti e loro distribuzione.

Vivendi vuole collaborare "con il management e i collaboratori di Telecom Italia, ma anche con il governo italiano e gli enti regolatori per contribuire al successo e allo sviluppo di un grande gruppo italiano", dice la nota.

Al momento quindi la partecipazione in Telecom Italia non sembra essere in discussione e il gruppo francese intende contrastare il provvedimento dell'autorità sostenendo che non può avere influenza dominante in Mediaset, considerato che c'è un socio più forte, Fininvest, che peraltro ha nominato il consiglio di amministrazione.

Resta comunque aperta la questione di un'eventuale influenza dominante su Tim. Vivendi ha notificato alla Commissione europea la possibilità che dopo l'assemblea potrebbe avere il controllo del gruppo telefonico, ma bisognerà vedere cosa succederà durante i lavori.

Vivendi ha proposto una lista di maggioranza, ha dato mandato a Sodali per una raccolta di deleghe e intende nominare due terzi del consiglio, ma i proxy adviser hanno suggerito ai fondi di non votare, una mossa che, hanno confermato gli stessi proxy, corrisponde a un voto contrario.   Continua...