Euro in calo su timori elezioni, sterlina su debolezza vendite dettaglio

venerdì 17 febbraio 2017 15:38
 

NEW YORK (Reuters) - Il mercato valutario in chiusura di settimana è dominato dalla debolezza di euro e sterlina, colpite dal nervosismo degli investitori per l'incobere delle elezioni francesi e dalle prime difficoltà registrate per i consumatori britannici dopo la Brexit.

** Per quanto riguarda le presidenziali francesi -- su cui pende l'incognita della candidata di estrema destra Marine Le Pen, dichiaratamente favorevole all'uscita dall'euro -- ad appensatire il clima stamane hanno contribuito le indiscrezioni di un possibile accordo tra i due candidati di sinistra e il conseguente rischio di un sfida tra alternative estreme al secondo turno.

** L'euro cede lo 0,2% sul dollaro a 1,0648 e lo 0,9 circa su yen a 119,95. La valuta giapponese, che tende a sovraperformare nelle fasi di avversione al rischio, sale dello 0,5% sul dollaro, che scivola a 112,72 yen.

** La moneta britannica cede lo 0,5% sul biglietto verde e scende a 1,2423 dollari e lo 0,3% sulla valuta unica, che sale a 0,8570 sterline. A innescare il movimento, il calo a sorpresa delle vendite al dettaglio in Gran Bretagna, che a gennaio sono scese di 0,3% su base mensile, mentre il consensus prospettava una crescita di 0,9%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
Una moneta da due euro accanto a una banconota da dieci sterline.   REUTERS/Phil Noble/Illustration/File Photo