Emirati Arabi cancellano 7 miliardi dollari debito Iraq

domenica 6 luglio 2008 16:02
 

DUBAI (Reuters) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno cancellato quasi 7 miliardi di dollari di debito, compresi interessi e arretrati, che vantavano con Baghdad, diventando così il primo Paese del Golfo ad aver rimesso l'intero debito dell'Iraq.

Gli Stati Uniti hanno fatto pressione sui governi arabi perché sostenessero la ripresa irachena unendosi alle nazioni occidentali nel cancellare le loro quote del debito estero dell'Iraq che ammonta in totale a 80 miliardi di dollari.

Washington vuole anche che le capitali arabe aprano rappresentanze diplomatiche di alto livello in Iraq.

Compiendo un passo nella direzione di alleggerire l'isolamento diplomatico di Baghdad, gli Emirati Arabi Uniti hanno nominato oggi il loro nuovo ambasciatore in Iraq, durante una visita del primo ministro iracheno Nuri al-Maliki.

 
<p>Partecipanti alla prima conferenza "Iraq Business and Investment"che si &egrave; tenuta lo scorso anno a Dubai. REUTERS/Ahmed Jadallah (UNITED ARAB EMIRATES)</p>