Usa, l'uragano Gustav arriva sulle coste della Louisiana

lunedì 1 settembre 2008 14:13
 

NEW ORLEANS (Reuters) - L'uragano Gustav ha iniziato stamani a colpire le coste della Louisiana con piogge torrenziali e forti venti, costituendo la più grande minaccia per New Orleans dai tempi dell'uragano Katrina nel 2005.

E' previsto che Gustav, uragano di categoria 3, si abbatta sulla terraferma prima di mezzogiorno, ma ha già lambito le coste del Golfo del Messico alle prime ore di oggi.

Circa due milioni di persone avevano lasciato ieri le coste per sfuggire alla tempesta, in una delle più imponenti evacuazioni che la storia americana ricordi. Oltre 11 milioni di abitanti in cinque stati Usa sono minacciati dalla tempesta che si muove a grande velocità.

Le compagnie petrolifere hanno interrotto quasi completamente la produzione nel Golfo, regione che in genere fornisce un quarto del fabbisogno petrolifero e il 15% del fabbisogno di gas naturale degli Usa.

Ma Gustav non ha raggiunto il livello di potenza temuto in un primo momento mentre avanzava tra le calde acque del Golfo. Secondo le previsioni, è improbabile che si rafforzi, anzi si dovrebbe indebolire man mano che prosegue nella terraferma.

A causa di Gustav, la convention repubblicana -- che ufficializzerà la nomina di John McCain a candidato alla presidenza americana -- è stata decisamente ridimensionata e si aprirà oggi in sordina.

Stanotte New Orleans era una città fantasma: il 95% dei suoi abitanti, accogliendo gli appelli delle autorità, ha lasciato la città. Si stima che siano 1,9 milioni le persone che si sono allontanate dalle zone costiere, e solo 10.000 dovrebbero esservi rimaste.

L'occhio del ciclone è in marcia per colpire una zona ad ovest di New Orleans, ma il Centro nazionale Usa per gli uragani ha detto che Gustav potrebbe ancora sorprendere "con una recrudescenza estremamente pericolosa" che metterebbe a dura prova il sistema di sbarramenti ricostruiti dopo che i precedenti non ressero all'urto di Katrina.

Nel 2005 gli argini cedettero alla forza dell'uragano e le acque sommersero l'80% di New Orleans, uccidendo 1.500 persone in cinque stati.   Continua...

 
<p>Un uomo lascia il quartiere francese di New Orleans, Louisiana, in vista dell'arrivo dell'uragano Gustav. REUTERS/Lee Celano</p>