Manovra, Bersani: governo rompe "patto" con gli onesti

martedì 30 agosto 2011 11:27
 

ROMA, 30 agosto (Reuters) - Il segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani ha criticato oggi le modifiche alla manovra di ferragosto decise ieri nel vertice di Arcore tra Pdl e Lega Nord, affermando che "per il governo non si può toccare il patto con gli evasori ma si può rompere quello con gli onesti".

"La giustizia di Arcore e di Bellerio è dunque la seguente: non si può rompere il patto con gli evasori fiscali e gli esportatori illeciti di capitali, ma lo si può rompere con chi è stato tanto fesso da servire il paese facendo il militare o da studiare e poi riscattare di tasca propria la laurea", ha detto Bersani in un comunicato.

Tra le modifiche annunciate ieri dal governo al decreto legge attualmente al vaglio del Senato non c'è la tassazione dei capitali già "scudati" nel 2009, ma c'è invece l'esclusione del servizio militare e degli anni di laurea dal computo dell'età pensionabile.