Bce chiede a Italia deficit/pil attorno a 1% in 2012 - stampa

martedì 9 agosto 2011 08:25
 

ROMA, 9 agosto (Reuters) - La Banca centrale europea ha chiesto all'Italia di portare il deficit in rapporto al Pil attorno all'1% il prossimo anno contro il 2,7% programmato dal governo, scrive oggi Il Sole 24 Ore.

"Sarebbe questo l'obiettivo richiesto all'Italia nella manovra di avvicinamento al close to balance nella famosa lettera inviata dalla Bce al governo nei giorni scorsi", si legge nell'articolo.

"Secondo quanto risulta al Sole nella missiva... il target di indebitamento netto sarebbe puntuale e va ben oltre quanto ipotizzato dalla manovra nella versione attuale".

La settimana scorsa il presidente della Bce Jean-Claude Trichet e il suo futuro successore Mario Draghi hanno inviato una lettera al governo italiano in cui hanno fissato gli obiettivi di finanza pubblica necessari per ottenere il sostegno della banca centrale sul mercato dei titoli di Stato.

La lettera ha provocato una inversione a u della politica del governo che, dopo molte resistenze, venerdì ha accettato di accelerare il percorso di risanamento disegnato solo il mese scorso e di anticipare il pareggio di bilancio al 2013 dal 2014.

Ieri opposizioni e sindacati hanno chiesto al governo la pubblicazione della lettera.