SCHEDA - Crisi debito, nuovi provvedimenti zona euro

venerdì 22 luglio 2011 19:05
 

BRUXELLES, 22 luglio (Reuters) - E' stato raggiunto ieri un accordo in sede di vertice della zona euro su modi e tempi del secondo pacchetto di aiuti alla Grecia, con l'intento di impedire un contagio della crisi del debito ad altri paesi dell'unione monetaria.

Di seguito i punti chiave dell'accordo secondo il comunicato del Consiglio europeo, dichiarazioni di diversi funzionari e una nota della lobby bancaria Iif.

NUOVI FINANZIAMENTI UFFICIALI A FAVORE DI ATENE

* Alla Grecia verranno concessi nuovi 109 miliardi di euro di finanziamenti ufficiali da parte di Efsf - il meccanismo di stabilità European Financial Stability Facility - e Fondo monetario internazionale fino a metà 2014.

Efsf dovrebbe contribuire per due terzi e il Fondo per un terzo, secondo funzionari della zona euro non sarebbe però chiaro se Fmi sia pronto ad aderire all'intero pacchetto del valore di 109 miliardi.

Il comunicato del vertice di ieri non ha dato dettagli sulla scomposizione dei contributi ma secondo funzionari dell'unione il totale sarà così suddiviso:

- 34 miliardi a copertura delle necessità di bilancio

- 35 miliardi di 'credit enhancement' nell'operazione di scambio con le banche

- 20 miliardi di buyback   Continua...