Strauss-Kahn, pm lasceranno decadere accuse - New York Post

martedì 5 luglio 2011 13:11
 

WASHINGTON, 5 luglio (Reuters) - I pubblici ministeri statunitensi faranno decadere le accuse di violenza sessuale nei confronti dell'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn alla prossima udienza che ci sarà entro due settimane, o anche prima, per via dei dubbi sulla credibilità della presunta vittima. Lo scrive oggi il New York Post.

Un investigatore coinvolto nel caso ha definito "una certezza" la richiesta del non luogo a procedere, secondo quanto riportato dal quotidiano.

"Sappiamo tutti che questo caso non è sostenibile", ha detto l'investigatore, riferisce il Post.

"La sua credibilità è molto compromessa ora, sappiamo che non possiamo portare avanti un caso con lei", ha detto la fonte al giornale, riferendosi alla cameriera guineana che ha accusato Strauss-Kahn di aver tentato di violentarla in un lussuoso hotel di Manhattan.

Strauss-Kahn, 62 anni, è stato arrestato il 14 maggio all'aeroporto Jfk di New York e si è successivamente dimesso da direttore generale dell'Fmi.

Ma le rivelazioni sull'accusatrice, che ha mentito a proposito di uno stupro avvenuto in Guinea nella sua domanda di asilo negli Usa e ha cambiato i dettagli del suo racconto riguardo a cosa avvenne dopo la presunta aggressione nella suite di Strauss-Kahn, hanno minato la sua credibilità e messo in difficoltà la pubblica accusa.

Venerdì scorso il tribunale ha rilasciato Strauss-Kahn -- che era ai domiciliari -- e ha revocato le pesanti condizioni sulla cauzione, sebbene persistano ancora le accuse di aggressione sessuale e tentato stupro nei confronti dell'uomo, che era considerato favorito nella corsa all'Eliseo il prossimo anno.