PUNTO 1 - Marocco: esplosione a Marrakech "atto terroristico"

venerdì 29 aprile 2011 16:02
 

(aggiorna con dettagli, contesto)

MARRAKECH, 29 aprile (Reuters) - Le autorità del Marocco hanno riferito oggi che i primi risultati delle indagini mostrano che la bomba esplosa ieri in uno dei principali luoghi turistici del Paese, uccidendo 15 persone tra cui molti stranieri, è frutto di un attentato terroristico.

L'esplosione è avvenuta ieri all'ora di pranzo in un bar che si affaccia su piazza Jamaa el-Fnaa, uno dei luoghi più frequentati dai turisti stranieri.

Le autorità marocchine non hanno detto chi possa celarsi dietro l'esplosione, ma analisti occidentali che si occupano di sicurezza hanno detto che è probabile che l'attacco porti la firma di militanti fondamentalisti islamici, che hanno agito per danneggiare l'industria del turismo, una delle principali fonti di introiti del Paese.

Il Ministero dell'Interno ha diffuso una nota secondo cui sette delle 15 vittime sono state identificate: tra loro ci sono due cittadini francesi, due canadesi, un olandese e due marocchini.

Il Ministero degli Esteri israeliano ha detto che due delle vittime, un uomo e una donna, sono ebrei che vivevano a Shanghai e che la donna a quanto pare avrebbe avuto la cittadinanza israeliana.

L'attacco, in cui sono rimaste ferite 23 persone, è il più grave avvenuto in Marocco da quando, nel 2003, un gruppo di attentatori suicidi ha ucciso 33 persone in attacchi coordinati a Casablanca.

"Le indagini preliminari... suggeriscono che sia stato un atto terroristico causato da un ordigno esplosivo", ha detto il ministro dell'Interno Taieb Cherkaoui, citato dall'agenzia stampa Map.

Due marocchini che erano vicini alla piazza al momento dell'attentato hanno detto a Reuters che l'esplosione è stata provocata da un attentatore suicida, ma finora non c'è stata alcuna rivendicazione.

Anche il portale d'informazione indipendente Lakome.com, citando una fonte anonima della sicurezza vicina alle indagini, dice che si è trattato di un attentato suicida.