Mediatrade, Berlusconi stringe mano a pm, non parla in aula

lunedì 28 marzo 2011 12:05
 

MILANO, 28 marzo (Reuters) - Nell'udienza preliminare del processo Mediatrade (MS.MI: Quotazione) a Milano, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non ha rilasciato dichiarazioni spontanee davanti ai giudici.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Berlusconi ha anche stretto la mano ai due pm Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro.

L'udienza di oggi, durata meno di un paio d'ore, è stata aggiornata al prossimo 4 aprile, mentre sono state fissate anche altre due udienze per il 2 e il 30 maggio.

Uscendo da un ingresso laterale del tribunale, Berlusconi si è poi fermato con l'auto davanti al gazebo dei suoi sostenitori.

"Tutto bene, ci sarò alle prossime udienze", ha detto parlando ad un centinaio di simpatizzanti, mentre dall'altro lato della strada erano riuniti in una trentina di oppositori.

E' la prima volta dal giugno 2003, all'epoca del processo Sme, che Berlusconi si presenta ad un processo a suo carico.