Giappone distribuisce iodio nei centri di evacuazione - Aiea

lunedì 14 marzo 2011 16:25
 

VIENNA, 14 marzo (Reuters) - Il Giappone ha fornito 230.000 pastiglie di iodio nei centri di evacuazione come misura precauzionale nell'ambito dell'emergenza nucleare. Lo riferisce l'agenzia Onu per il nucleare

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), citando informazioni ricevute dalle autorità giapponesi, ha detto che a ieri erano stati evacuati circa 185.000 residenti nelle zone vicine agli impianti nucleari danneggiati dal terremoto di venerdì.

Lo iodio può essere usato per contribuire a proteggere dal cancro alla tiroide nel caso di esposizione a radiazioni in un incidente nucleare.

"Il Giappone ha distribuito 230.000 unità di iodio stabile ai centri di evacuazione dall'area intorno alle centrali nucleari di Fukushima Daiichi e Fukushima Daini, secondo le informazioni", dice l'Aiea in un comunicato sulla sua pagina Facebook.

"Lo iodio non è ancora stato somministrato ai residenti; la distribuzione è una misura precauzionale nel caso in cui divenga necessario", dice il comunicato.