Pakistan, ministro cristiano ucciso ad Islamabad

mercoledì 2 marzo 2011 08:16
 

ISLAMABAD, 2 marzo (Reuters) - Il ministro pakistano per le Minoranze Shahbaz Bhatti, che aveva invocato cambiamenti nella controversa legge nazionale sulla blasfemia, è stato ucciso oggi a colpi d'arma da fuoco ad Islamabad. Lo hanno riferito funzionari della polizia.

Le forze dell'ordine hanno fatto sapere che la sparatoria è avvenuta vicino al mercato di Islamabad. Bhatti era l'unico cristiano nel governo pakistano.

"Dalle prime notizie che abbiamo, l'attentato sarebbe stato opera di tre uomini. Probabilmente gli hanno sparato utilizzando un Kalashnikov, ma stiamo cercando di accertare quello che è realmente successo", ha detto il capo della polizia di Islamabad Wajid Durrani.

Un portavoce dell'ospedale ha detto che Bhatti aveva riportato diverse ferite da arma da fuoco.

La legge contro la blasfemia è al centro delle polemiche dallo scorso novembre, quando un tribunale aveva condannato a morte una donna cristiana, madre di quattro figli.

Lo scorso 4 gennaio il governatore del Punjab Salman Taseer, che si era fortemente opposto alla legge, era stato ucciso da una delle sue guardie del corpo.