Libia, ribelli controlliamo giacimenti greggio est Ras Lanuf

venerdì 25 febbraio 2011 13:16
 

BENGASI,, 25 febbraio (Reuters) - I ribelli controllano la quasi totalità degli impianti petroliferi a est della città libica di Ras Lanuf, con campi e terminal petroliferi operativi al 25% della capacità. Lo ha annunciato un ingegnere petrolifero che è membro della leadership che governa ad interim Bengasi.

"Quasi tutti i giacimenti petroliferi in Libia a est di Ras Lanuf sono ora controllati dal popolo e il governo non ha il controllo in questa area", ha detto Abdessalam Najib, ingegnere petrolifero della compagnia libica Agico e membro della coalizione del 17 febbraio che dice di stare gestendo la seconda città della Libia ad interim.

"La gente nei campi e quella che sta trasportando (il petrolio) ai terminal è ancora al lavoro ma (il lavoro è stato) ridotto, diciamo del 75%. Io lavoro nei giacimenti petroliferi e mi è stato detto da qualcuno di una compagnia molto grossa a Brega."

Marsa El Brega è un porto petrolifero nella Libia orientale, a sud di Bengasi.

Molte delle aree cruciali per la produzione petrolifera della Libia e dei terminal sono situate a est nel Paese membro Opec e sono ora sotto il controllo degli insorti che vogliono spodestare il leader Muammar Gheddafi.