Fallimento Burani, 139 chiedono costituzione parte civile

lunedì 13 dicembre 2010 11:10
 

MILANO, 13 dicembre (Reuters) - E' iniziato oggi al Palazzo di Giustizia di Milano il processo sul crack di Mariella Burani Fashion Group MBFG.MI, davanti ai giudici della terza sezione penale, che vede alla sbarra Walter e Giovanni Burani, accusati di bancarotta.

Il processo è stato rinviato al 17 gennaio per consentire alle parti di esaminare gli atti di costituzione di parte civile. Hanno chiesto di costituirsi 139 soggetti di cui tanti piccoli risparmiatori e il Fondo Michelangelo.

Lo scorso ottobre nel procedimento sul crack del gruppo, un gip di Milano aveva disposto il giudizio immediato per Walter Burani e per il figlio Giovanni, ex AD di Mbfg, accusati di bancarotta fraudolenta. Rimane intanto aperto un filone d'inchiesta relativo ai reati di aggiotaggio e ostacolo all'autorità di vigilanza.