SINTESI - Governo Irlanda su orlo precipizio dopo accordo aiuti

lunedì 22 novembre 2010 19:17
 

* Partiti di coalizione e opposizione chiedono elezioni

* Approvazione bilancio a rischio su astensione indipendenti

* Juncker dice che fondi Ue/Fmi partiranno da gennaio

* Pacchetto salvataggio da 80-90 miliardi di euro

* Moody's si aspetta un taglio del rating di più 'notch'

DUBLINO, 22 novembre (Reuters) - Il governo irlandese oggi ha iniziato a sgretolarsi con l'annuncio del partito di minoranza dei Verdi che ha chiesto elezioni anticipate a gennaio, all'indomani dell'approvazione del pacchetto di aiuti Ue- Fmi.

I Verdi hanno tolto il loro appoggio al governo, sempre più impopolare, guidato dal primo ministro Brian Cowen, che in serata ha incontrato i propri ministri. Il piano, che prevede prestiti per intervenire sulla crisi del debito e del sistema bancario, ha sollevato le ire dell'opinione pubblica.

Due parlamentari indipendenti e membri della coalizione di governo, Jackie Healy Rae e Michael Lowry, hanno detto che potrebbero non votare il bilancio 2011, la cui votazione è fissata al 7 dicembre. L'annuncio dei due, sui quali il governo conta per avere la maggioranza in parlamento, ha gettato nuove ombre sulla sua approvazione.

L'adozione e l'implementazione di un bilancio finalizzato alla riduzione del debito è in genere una condizione che Ue ed Fmi pongono per erogare aiuti ed è soggetto a verifiche trimestrali da parte delle autorità internazionali.   Continua...