Gran Bretagna taglia lo stato sociale in piano austerità

mercoledì 20 ottobre 2010 11:32
 

LONDRA, 20 ottobre (Reuters) - La Gran Bretagna farà scendere oggi la scure sul suo stato sociale in un piano di tagli alla spesa pubblica da 80 miliardi di sterline, che inciderà sul futuro dell'economia e del governo di coalizione.

Dopo mesi di aspri negoziati, il ministro conservatore delle Finanze, George Osborne, annuncerà stamani il suo piano di revisione del budget. Sono attesi tagli in media del 25% per i ministeri, con l'esclusione di alcune priorità.

Gli economisti sono divisi tra coloro che spingono per una drastica opera di tagli e quelli che vedono in questi ultimi l'anticamera della recessione. Quasi tutti sono però d'accordo che la crescità rallenterà e che la Banca d'Inghilterra dovrà mantenere per il prossimo futuro una politica monetaria super-espansiva.

I sindacati hanno lanciato l'allarme per la potenziale perdita di un milione di posti di lavoro nel settore pubblico, ma non si attendono proteste di piazza del calibro di quelle viste in altre capitali europee.