Paesi Bassi, giura nuovo governo con appoggio partito anti-Islam

giovedì 14 ottobre 2010 14:00
 

AMSTERDAM, 14 ottobre (Reuters) - Il nuovo governo di minoranza olandese che ha anche il sostegno del partito anti- islamico di Geert Wilders ha prestato oggi giuramento, con l'obiettivo principale di tagliare il bilancio ma senza un mandato per vaste riforme di mercato.

I Liberali (VVD) del premier Mark Rutte hanno vinto di stretta misura le elezioni di giugno, costringendoli a cercare il sostegno del Partito della Libertà (PVV), contrario all'immigrazione, per andare avanti coi tagli di bilancio previsti dal governo di minoranza costituito coi Cristiano-democratici (CDA).

"E' bene avere un governo dopo così tanto tempo, ma se analizziamo l'accordo di coalizione, dobbiamo concludere che nei prossimi anni non succederà nulla sulla scena economica", dice Nico Klene, economista senior di Abn Amro.

Klene dice che dato il piano di riforme del VVD - che avrebbe voluto scuotere il mercato del lavoro, la sicurezza sociale e la sanità - "dobbiamo concludere che è un programma piuttosto magro".

L'accordo di governo rende più stringenti le regole sull'immigrazione e vieta il burqa e altri veli che coprano il volto, per ottenere il sostegno del PVV alla riduzione da 18 miliardi di euro del budget, per rientrare entro il 2013 nei limiti imposti dall'Unione europea.