Belgio, fiamminghi: riprendere da zero negoziati governo

lunedì 4 ottobre 2010 17:21
 

BRUXELLES, 4 ottobre (Reuters) - Il partito che ha ottenuto più seggi alle elezioni del giugno scorso in Belgio ha annunciato oggi che i colloqui che dovevano portare alla costituzione di un nuovo governo sono falliti e che bisogna ripartire da zero.

I partiti politici belgi, tra cui la formazione separatista fiamminga N-Va, stanno cercando di creare una coalizione parlamentare dal voto del 13 giugno scorso.

"Il lavoro degli ultimi mesi non è stato inutile", ha detto oggi in una conferenza stampa Bart De Wever, leader del N-Va. "Ma abbiamo bisogno di ripetere l'esercizio da capo, preferibilmente il più presto possibile in uno spirito di fiducia".

De Wever ha detto che il suo partito vuole un accordo di coalizione ed è pronto al compromesso, ma che i partiti rivali devono presentarsi ai negoziati con un atteggiamento mentale aperto.

L'impossibilità di costituire un governo dopo 113 giorni dipende dal fatto che i partiti di lingua olandese chiedono più potere per la loro regione, le Fiandre, mentre i francofoni considerano la devoluzione come un passo verso la separazione del Belgio, a cui si oppongono.

Al Belgio serve un governo che prenda le redini di un rapporto deficit-Pil che è il terzo più alto d'Europa e che nelle previsioni rischia di superare il 100% nel 2011.