Napolitano: bene risanamento conti ma imperativo è crescita

martedì 14 settembre 2010 13:10
 

SALERNO, 14 settembre (Reuters) - Bene fa il governo a impegnarsi nel risanemento dei conti pubblici, ma l'imperativo per l'Italia deve essere la crescita, secondo il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

"L'Italia è impegnata in uno sforzo indispensabile e ineludibile di ordinamento, risanamento, razionalizzazione della finanza pubblica e anche di contenimento del debito pubblico e della spesa pubblica corrente. Ma questo non può far perdere di vista l'imperativo della crescita, che è un imperativo vitale anche per il nostro Mezzogiorno e per il futuro dei nostri giovani", ha detto Napolitano a Salerno.