Ue, sondaggio: gradimento popolare su adesione a minimo 9 anni

giovedì 26 agosto 2010 19:05
 

di Marcin Grajewski

BRUXELLES, 26 agosto (Reuters) - Il consenso popolare nei confronti dell'adesione all'Unione Europea è diminuito toccando il minimo degli ultimi nove anni nei 27 paesi membri, dice oggi un sondaggio.

Il sondaggio annuale Eurobarometro è stato condotto a maggio, in un momento in cui l'Ue è stata duramente colpita dai problemi del debito sovrano e per la recessione di alcuni stati.

Secondo il sondaggio, condotto dal gruppo di ricerca Tns della Commissione Europea, il gradimento nei confronti della partecipazione all'Europa è sceso di 4 punti al 49%, sottolineando le paure per un'ulteriore recessione.

Il sondaggio ha chiesto, in media a 1.000 persone in ciascun paese membro, se l'adesione all'Ue sia stata positiva, negativa o non abbia avuto significativi effetti sul loro paese. La percentuale di persone per cui è stata "negativa" è salita al 18% dal 15% dell'anno scorso.

In Germania, la principale economia europea e tradizionalmente favorevole all'Ue, il consenso è sceso invece al 50% con una perdita di 10 punti. Molti tedeschi sono stati contrari al salvataggio di paesi della zona euro guidato dall'Ue.

Alcuni analisti e politici hanno detto che le istituzioni e i governi dell'Ue hanno reagito troppo lentamente alla peggiore crisi economica degli ultimi decenni e specialmente ai problemi derivanti dal debito greco, minacciando lo stesso euro.

In Grecia, l'approvazione nei confronti dell'Ue è scesa di 17 punti toccando il 44%. Il salvataggio della Grecia, permesso dall'Ue e dal Fondo Monetario Internazionale, è arrivato con dure misure di austerity.

La fiducia nelle istituzioni europee è scesa dal 48% al 42% ma è pur sempre superiore a quella nei confronti dei parlamenti nazionali, che scende quest'anno di un punto raggiungendo il 30%.

Sulla situazione economica generale, la percentuale di coloro che pensano che il peggio debba ancora arrivare è aumentata di un punto al 55%, mentre il 37% ritiene che la crisi abbia già raggiunto il suo picco massimo.