Pakistan alluvionato chiederà a Fondo Monetario revisione target

venerdì 20 agosto 2010 12:03
 

KARACHI, 20 agosto (Reuters) - Esponenti pakistani incontreranno la settimana prossima le autorità del Fondo Monetario Internazionale per colloqui mirati ad ottenere un allentamento degli obbiettivi di crescita e deficit fiscale imposti al Paese, in seguito alla più grave serie di alluvioni subita. Lo ha riferito oggi un funzionario governativo.

Il Pakistan si era rivolto al Fondo Monetario per finanziamenti d'emergenza per rimediare alla crisi della bilancia dei pagamenti e difendere le riserve, concordando una serie di condizioni tra cui obbiettivi di reddito.

Ma le inondazioni hanno provocato più di quattro milioni di senzatetto devastando raccolti, danneggiando strade e ponti e causando conseguenze che colpiranno pesantemente l'economia nel Paese alleato degli Usa, in possesso della bomba atomica.

"Dopo le alluvioni, il Pakistan sta cercando di ottenere dal Fondo Monetario la revisione dei suoi obbiettivi macroeconomici come crescita e inflazione", ha detto la fonte che ha chiesto di non venire identificata.

Gli incontri inizieranno il 23 agosto ed erano stati programmati prima delle alluvioni. In maggio, il Pakistan ha ricevuto 1,13 miliardi di dollari, quinta tranche di un prestito del Fondo da 11,3 miliardi di dollari.

Il Pakistan ha detto la settimana scorsa che le inondazioni causeranno la perdita per il Paese del 4,5% degli obbiettivi del prodotto interno lordo. La banca Asian Development ha detto che la crescita economica era più probabilmente del 3%. Era stata del 4,1% nell'ultimo anno fiscale.