Ridurre debito pubblico "un imperativo" - Napolitano

martedì 27 luglio 2010 17:15
 

ROMA, 27 luglio (Reuters) - La riduzione del debito pubblico è un imperativo a cui l'Italia non può sfuggire.

Lo ha detto oggi il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

"E' un imperativo cui nessuno può sfuggire quello del contenimento e di una sostanziale riduzione del nostro debito pubblico", ha detto il capo dello Stato intervenendo alla Farnesina alla conferenza degli ambasciatori".

"Quello della riduzione dell'ingente stock di debito pubblico che l'Italia porta sulle spalle... E' nostro fondamentale interesse nazionale, nel senso del recuperare cospicue risorse da destinare al finanziamento di scelte essenziali per l'avanzamento economico e civile del paese", ha aggiunto Napolitano.