Scioperi in Grecia e Spagna contro le misure di austerity

martedì 29 giugno 2010 17:25
 

ATENE/FRANCOFORTE, 29 giugno (Reuters) - Grecia e Spagna sono state teatro oggi di scioperi che hanno evidenziato l'opposizione alle misure di austerity decise in tutta Europa.

In Grecia, il quinto sciopero dell'anno -- indetto dai sindacati per protestare contro i tagli alle pensioni e l'innalzamento dell'età pensionabile -- ha creato disagi al settore turistico e al trasporto pubblico, mentre i lavoratori spagnoli hanno paralizzato la metropolitana di Madrid per protestare contro il taglio del 5% dei salari dei dipendenti pubblici.

Ad Atene, la polizia in tenuta antisommossa ha lanciato lacrimogeni ad un gruppo di giovani con cappucci neri che tiravano pietre e molotov e gridavano "A fuoco il Parlamento", mentre i parlamentari devono discutere la riforma del sistema pensionistico imposta da Ue e Fmi.

Per protestare contro la riforma, i sindacati ellenici del settore pubblico e privato hanno annunciato un nuovo sciopero di 24 ore per l'inizio di luglio, ma il numero di partecipanti alla marcia di oggi -- solo 12.000 -- lascia intendere che sta crescendo la rassegnazione alle misure di austerity.