Marea nera, a metà luglio BP vicina a raddoppio raccolta greggio

venerdì 11 giugno 2010 18:46
 

HOUSTON, 11 giugno (Reuters) - Il colosso energetico britannico BP Plc (BP.L: Quotazione) (BP.N: Quotazione) cercherà di raddoppiare la sua capacità di raccogliere il petrolio per metà luglio: è quanto ha affermato l'ammiraglio della guardia costiera che sovrintende alle operazioni per fronteggiare la perdita di greggio da un pozzo sottomarino danneggiato nel Golfo del Messico.

Sotto la direzione del governo Usa, la BP sta potenziando il suo sistema di raccolta con una cisterna che può contenere sino a 50.000 barili al giorno, che sarà operativa a metà luglio, ha detto l'ammiraglio Thad Allen ai giornalisti, nel corso di una conferenza stampa a Washington.

E' circa il doppio dei 28.000 barili al giorno del sistema che BP attiverà la settimana prossima, ha detto Allen.

"Ci vorrà all'incirca da ora a metà luglio perchè sia in funzione il secondo sistema", ha detto Allen.

Nel frattempo, BP sta portando una nuova imbarcazione per il trattamento che porterà il totale di capacità di raccolta a circa 38.000 barili al giorno "verso la fine di giugno", ha aggiunto Allen.

I particolari sul nuovo sistema di contenimento sono giunti il giorno dopo che gli scienziati Usa hanno raddoppiato la loro stima del massimo di petrolio che sarebbe uscito dalla falla sottomarina a 40.000 barili al giorno.

Il nuovo sistema di raccolta di BP coinvolge navi più grandi che possono operare anche in cattive condizioni del mare nel Golfo del Messico dove si annuncia la stagione degli uragani, ha detto Allen.