Francia, proteste di piazza contro aumento età pensionabile

giovedì 27 maggio 2010 18:31
 

PARIGI, 27 maggio (Reuters) - Centinaia di migliaia di lavoratori hanno manifestato oggi in diverse città della Francia per protestare contro il progetto del governo di alzare l'età minima per la pensione oltre i 60 anni, nell'ambito della riforma del costoso sistema pensionistico.

I leader dei sindacati hanno detto che la protesta di oggi è la prima di una lunga lotta per difendere l'età pensionabile, che era stata ridotta dall'ex-presidente socialista Francois Mitterrand.

L'attuale governo, alle prese con il tentativo di tenere il deficit sotto controllo, sostiene che non ci sia altra scelta che alzarla.

Secondo i sindacati, circa un milione di persone hanno manifestato oggi, ben al di sopra dei circa 800.000 che avevano preso parte ad una protesta simile a marzo.

Il potente sindacato Cgt ha detto che in 90.000 hanno marciato per le strade di Parigi sotto la pioggia. La polizia stima che fossero 22.000.

I servizi pubblici hanno registrato una partecipazione allo sciopero di un 10-20% dello staff in scuole, uffici postali e nella compagnia telefonica nazionale France Telecom. Ma i servizi di trasporto hanno funzionato quasi normalmente, con solo pochi voli e treni bloccati.

"Solo una dimostrazione di forza per le strade può difendere l'età minima per la pensione a 60 anni e i risultati sociali che il (presidente) Nicolas Sarkozy attacca metodicamente", ha detto il capo del sindacato.

Ieri, il ministro del Lavoro Eric Woerth ha detto di non vedere alternative convincenti all'innalzamento dell'età pensionabile e il ministro del Budget Francois Baroin ha aggiunto oggi che la riforma delle pensioni sarà discussa in parlamento dopo la pausa estiva.

Sarkozy ieri ha detto che la Francia avrebbe "molti meno problemi" se Mitterrand non avesse ridotto l'età pensionabile da 65 a 60 anni nel 1983.