Gb, nel discorso della Regina l'agenda del nuovo governo

martedì 25 maggio 2010 13:16
 

di Keith Weir

LONDRA, 25 maggio (Reuters) - La coalizione formata da Conservatori e Liberaldemocratici oggi ha presentato l'agenda del governo britannico, che mette tra le priorità la riduzione di un deficit record e lo stimolo della crescita economica.

La coalizione ha aperto una nuova era dopo 13 anni di potere dei Laburisti, puntando a termini parlamentari quinquennali e a tenere un referendum sul sistema elettorale.

In un discorso pronunciato dalla Regina Elisabetta, che ha aperto formalmente i lavori parlamentari, il governo ha anche proposto una legge per dare ai cittadini britannici la possibilità di pronunciarsi sul trasferimento di poteri all'Unione Europea.

I Conservatori di centrodestra e i Lib Dem di sinistra hanno formato la prima coalizione del Paese dal 1945 dopo le elezioni dello scorso 6 maggio.

Il programma del governo riflette un dettagliato accordo di coalizione reso noto la scorsa settimana. Ieri il Tesoro ha già fatto sapere quali sono le misure per operare tagli alle spese da 6,2 miliardi di sterline, e altri tagli saranno presentati nelle prossime settimane.

"La priorità è ridurre il deficit e ripristinare la crescita economica", ha detto la Regina nel suo discorso.

"Si agirà per accelerare la riduzione del deficit strutturale", ha proseguito, annunciando la creazione di un nuovo Ufficio per la responsabilità del budget, che sarà guidato dall'economista Alan Budd e avrà il compito di fare previsioni sulla crescita e le necessità economiche.