Spagna, sindacato definisce "probabile" uno sciopero generale

venerdì 21 maggio 2010 20:25
 

MADRID, 21 maggio (Reuters) - Il maggiore sindacato spagnolo, Comisiones Obreras (Ccoo), potrebbe proclamare uno sciopero generale contro le misure di austerità decise dal governo del premier José Luis Rodriguez Zapatero. Lo ha dichiarato oggi il responsabile di questo sindacato, sebbene gli analisti ritengano improbabile una rivolta come quella che sta avvenendo in Grecia.

Il capo del Ccoo, Ignacio Fernandez Toxo, ha dichiarato che "probabilmente" indirà uno sciopero generale contro "la politica economica di destra" del governo socialista, "contro la speculazione finanziaria e i mercati".

La Spagna ha il livello più alto di disoccupazione della zona euro, al 20%, dopo l'esplosione della bolla immobiliare e dopo che il calo dei consumi ha lasciato senza lavoro milioni di persone nel settore edilizio e in quello dei servizi.

Dopo che le proteste in Grecia sono sfociate nella violenza all'inizio di maggio, ci sono timori che la Spagna possa seguire la stessa strada, poiché il governo imporrà drastici tagli alla spesa nel tentativo di convincere i mercati che le sue finanze pubbliche sono sotto controllo.

Gli investitori temono che il governo socialista spagnolo non riuscirà a ridurre il suo deficit di bilancio, dall'11,2% del Pil nel 2009.