Belgio, partito esce da coalizione: governo Leterme si dimette

giovedì 22 aprile 2010 13:52
 

di Antonia van de Velde

BRUXELLES, 22 aprile (Reuters) - Il primo ministro Yves Leterme ha presentato a re Alberto le dimissioni del suo governo in seguito all'uscita dalla coalizione di maggioranza del partito liberale fiammingo.

Secondo il ministro della Salute Laurette Onkelinx, il primo ministro è andato dal re dimettendosi perché non aveva altre possibilità.

Senza l'appoggio del partito di centrodestra Vld, uno dei cinque della coalizione, il governo avrebbe 76 dei 150 seggi della Camera bassa del Parlamento, rendendo complicato un governo con una maggioranza così risicata.

"Non abbiamo raggiunto una soluzione e quindi il Vld non appoggia più il governo", aveva detto questa mattina Alexander De Croo, leader del partito.

Leterme ha convocato un Consiglio dei ministri d'emergenza per oggi pomeriggio.

Leterme è diventato primo ministro lo scorso novembre quando Herman Van Rompuy ha lasciato la carica per diventare presidente dell'Unione Europea, nonostante la preoccupazione che anche il secondo mandato di Leterme potesse risolversi in un periodo di crisi, dopo i suoi nove mesi di governo nel 2008.

Nel 2007, le difficoltà a creare un governo avevano portato i media a prospettare una possibile divisione del Belgio.