Yuan deve rispondere a forze mercato, dice consigliere Usa Romer

domenica 4 aprile 2010 17:28
 

WASHINGTON, 4 aprile (Reuters) - Un consigliere della Casa Bianca oggi ha detto che lo yuan cinese "dev'essere maggiormente influenzato dalle forze del mercato" ma non ha voluto dire che il Paese stia manipolando la propria valuta.

"Crediamo che dev'essere maggiormente influenzato dalle forze del mercato, credo che su questo non ci sia da discutere", ha detto Christina Romer al programma della Nbc "Meet the Press".

"Cercheremo di ottenere il risultato che vogliamo", ha detto Romer.

Con il presidente cinese Hu Jintao atteso a Washington il 12 aprile per un vertice sulla sicurezza nucleare, l'amministrazione Obama ha rinviato il rapporto del 15 aprile sull'eventuale manipolazione della propria valuta da parte della Cina.

Pechino ha accumulato ingenti volumi di riserve straniere nel processo di mantenimento del valore dello yuan legato al dollaro, sollevando il malumore dei parlamentari Usa che dicono che questa pratica dà all'export cinese un vantaggio sui prezzi, a spese dei posti di lavoro americani.

Anche se gli Stati Uniti ritarderanno il rapporto sulla manipolazione dello yuan per evitare di offendere la Cina, gli Usa solleveranno la questione nei prossimi incontri.

"Questa sarà sicuramente una questione prioritaria nell'agenda", ha precisato Romer.