Zona euro e Fmi insieme per aiuti a Grecia - bozza

giovedì 25 marzo 2010 21:12
 

BRUXELLES, 25 marzo (Reuters) - La zona euro e il Fondo monetario internazionale condivideranno gli oneri per gli aiuti finanziari alla Grecia, se Atene li richiederà, ma l'Eurozona sosterrà la maggior parte dell'impegno. Lo si legge nella bozza di accordo stilata oggi dai Paesi dell'area euro.

Gli aiuti alla Grecia da parte degli altri 15 Paesi dell'euro giungeranno tramite prestiti bilaterali, dice la bozza che Reuters ha potuto leggere. Secondo fonti Ue, i paesi della zona euro si accolleranno due terzi degli oneri e l'Fmi un terzo.

"Questo meccanismo, complementare a finanziamenti da parte del Fondo monetario internazionale, deve essere considerato come un'ultima ratio, significando in particolare che il finanziamento da parte del mercato è insufficiente", afferma il documento.

"Qualsiasi erogazione di prestiti bilaterali sarà deciso all'unanimità dagli stati membri dell'area euro sulla base di una valutazione da parte della Commissione europea e della banca centrale europea", aggiunge.

"Ci aspettiamo che gli stati membri dell'area euro partecipino sulla base dei rispettivi capitali Bce".