Usa, riforma sanitaria: ultima offerta di Obama ai repubblicani

martedì 2 marzo 2010 21:10
 

WASHINGTON, 2 marzo (Reuters) - Il presidente americano Barack Obama ha fatto oggi un'offerta in extremis per superare l'opposizione dei repubblicani alla sua riforma sanitaria, dicendosi pronto a prendere in considerazione alcune delle loro proposte nella stesura finale della legge.

Obama, in una lettera inviata ai leader del Congresso, ha spiegato di essere aperto alle proposte dei repubblicani, che vorrebbero introdurre inchieste segrete sui fornitori di servizi sanitari che ricevono finanziamenti federali, espandere le forme di assicurazione dette health savings accounts e lo stanziamento di più fondi per studiare le alternative alle cause legali per i casi di malasanità.

Obama, tuttavia, ha ammesso che rimangono "importanti aree di disaccordo" e ha insistito sulla necessità di una riforma di ampio respiro, sostenendo che "la riforma a pezzi" che vorrebbero i repubblicani non rappresenta la soluzione ideale.