Obama, riforma sanità non può aspettare un'altra generazione

sabato 27 febbraio 2010 13:11
 

WASHINGTON, 27 febbraio (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama ha cercato oggi di dare nuovo slancio al suo programma di riforma sanitaria, insistendo sul fatto che gli americano "non possono aspettare per un'altra generazione che noi ci mettiamo all'opera".

Due giorni dopo il grande vertice sulla sanità, che non ha convinto i repubblicani a recedere dalla loro opposizione, Obama si è appellato nel suo consueto discorso radiofonico della settimana all'opinione pubblica americana, affinché sostenga i democratici nello sforzo riformatore, anche senza un accordo bipartisan.

La Casa Bianca ha detto che Obama annuncerà la prossima settimana la decisione di "andare avanti" sulla sanità, poiché si sta esaurendo la sua pazienza verso i repubblicani che hanno chiesto di ricominciare a discutere da capo sulla questione.

Proprio per questo, i consiglieri di Obama e i leader del suo partito stanno mettendo a punto una tattica parlamentare per possa aggirare il veto repubblicano e procedere all'approvazione della riforma con una maggioranza semplice al Congresso a guida democratica.