Grecia, Merkel contraria a salvataggio immediato, stampa GB

venerdì 12 febbraio 2010 08:37
 

LONDRA, 12 febbraio (Reuters) - Angela Merkel si è opposta con fermezza a un rapido piano di salvataggio finanziario per la Grecia al summit di ieri a Bruxelles, dove sono mancate proposte concrete per aiutare il Paese nella crisi sul debito.

Lo scrive il giornale britannico "The Guardian", citando fonti politiche e diplomatiche secondo cui nonostante la pretesa unità franco-tedesca, uno specifico piano di salvataggio sarebbe stato bloccato dal cancelliere tedesco. Secondo la Merkel, Atene deve risolvere da sola i propri problemi.

"La Germania ha tirato a secco il freno sull'assistenza finanziaria", scrive il giornale citando un importante funzionario Ue. "Sul terreno legale e su quello di principio".

Un alto diplomatico di cui non si fa il nome ha detto al giornale britannico, parlando della posizione tedesca: "Non hanno certo sventolato il libretto di assegni".

Ieri i leader Ue hanno cercato di incoraggiare la Grecia con parole di sostegno, ma non hanno offerto misure specifiche, facendo salire gli interessi del debito greco e scendere il valore dell'euro.

Il presidente della Ue Herman Van Rompuy e Merkel hanno detto che non è possibile fornire dettagli su come la Grecia vada aiutata dato che il Paese non ha specificamente chiesto assistenza all'Unione.