February 3, 2010 / 4:14 PM / 7 years ago

PUNTO 2 - Puglia, Merrill Lynch e Dexia indagate su derivati

5 IN. DI LETTURA

(aggiunge nota Dexia-Crediop)

BARI, 3 febbraio (Reuters) - Due ex funzionari di Merrill Lynch (BAC.N) e Dexia-Crediop (DEXI.BR) sono indagati per truffa aggravata ai danni della Regione Puglia in una inchiesta della procura di Bari per una vendita di derivati all'ente regionale per far fronte a un debito della Sanità nel 2003-2004.

Lo dice la Procura della Repubblica di Bari in una nota e fonti giudiziarie.

L'inchiesta, avviata nel 2009 e coordinata dal pm Francesco Bretone, fa riferimento alla ristrutturazione del debito sanitario regionale a cura delle due banche tramite il collocamento nel biennio di bond della regione per 870 milioni.

"Il reato contestato ai rappresentanti degli istituti di credito è quello di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico", scrive la procura.

In serata, Dexia Crediop dichiara in una nota "di non aver sottoscritto con la Regione Puglia alcuna operazione in derivati", aggiungendo di "avere tempestivamente adottato sin dal 2003 il modello organizzativo previsto dal D.lgs 231 del 2001".

Nell'inchiesta le due banche sono indagate ai sensi della legge 231 sulla responsabilità amministrativa delle imprese.

Una fonte giudiziaria ha detto a Reuters che i due indagati sono Daniele Borrega, all'epoca dei fatti rappresentante in Italia di Merril Lynch, e Claudio Zecchi, all'epoca funzionario della Dexia Crediop di Roma.

Per Borrega è stata disposta la misura interdittiva del divieto di esercitare per due mesi l'attività di promotore finanziario e ricoprire ruoli presso istituti bancari o imprese di promozione finanziaria.

Per Merrill Lynch la procura ha richiesto la misura interdittiva del divieto di stipulare contratti con la pubblica amministrazione per due anni, che sarà discussa davanti al Gip in un'udienza il 10 marzo.

Gli illeciti ai sensi della legge 231 sono contestati a Merrill Lynch International, con sede estera a Londra e sede legale italiana in Milano, e Dexia-Crediop Spa con sede legale in Roma, "per non aver, prima della commissione dei fatti ascritti alle persone fisiche, adottato e attuato modelli organizzativi idonei a prevenire il verificarsi dei reati", si legge nel comunicato.

Nell'ambito della stessa inchiesta, il nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bari ha eseguito oggi un sequestro preventivo, disposto dal gip di Bari, della rata semestrale che la Regione Puglia versa nel sinking fund e come differenziale dello swap (circa 30 milioni di euro), nonché il sequestro per equivalente del profitto sui beni patrimoniali degli istituti di credito internazionali fino a un importo di circa 73 milioni di euro.

All'epoca dei fatti assessore al Bilancio era Rocco Palese, attuale candidato Pdl alle regionali, mentre presidente della Regione era Raffaele Fitto, oggi ministro per gli Affari regionali.

Per Regione Puglia Scarsa Convenienza

L'operazione prevedeva la stipula di uno swap per trasformare il bond da tasso variabile a tasso fisso e il rimborso del capitale da "bullet" (in una unica soluzione a scadenza) ad "amortizing" (restituzione a quote constanti).

Inoltre, le quote capitale vengono versate in un conto indisponibile per la Regione (sinking fund) detenuto all'estero e il capitale investito a discrezione di Merrill Lynch in un paniere di titoli concordato.

Il contratto prevede che il rendimento prodotto dal sinking fund va a Merrill Lynch -- salvo rischio default del titolo che grava sulla Regione -- che lo deve poi restituire al termine del periodo nel febbraio 2023.

La Procura barese sottolinea in particolare la "falsa convenienza economica dell'operazione finanziaria che a oggi ha prodotto un danno alla Regione, rispetto a un analogo finanziamento della Cassa Depositi e prestiti, di circa 70 milioni euro".

Venivano inoltre taciuti i costi occulti della transazione, specie quelli del contratto di swap il cui 'mispricing' avrebbe causato alla Regione un danno di circa 24 milioni, scrive la procura.

I magistrati sottolineano inoltre che i contratti erano redatti in lingua inglese -- lingua non conosciuta dai rappresentanti regionali -- e senza che fosse allegata una traduzione italiana giurata.

Merryll Lynch consigliava alla Regione Puglia di farsi assistere da studi legali di comprovata fama internazionale omettendo di comunicare che gli stessi avevano con essa rapporti professionali duraturi.

La Regione continuerà intanto a corrispondere i dovuti interessi ai portatori di obbligazioni, cui è inoltre garantito il rimborso del capitale a scadenza.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below