Fsb, Draghi: sistema finanziario ancora fragile

domenica 10 gennaio 2010 11:33
 

BASILEA, Svizzera, 10 gennaio (Reuters) - Le banche dovrebbero tenere in considerazione la fragilità della ripresa economica quando si assumono nuovi rischi.

Lo ha detto ieri Mario Draghi, capo del Financial Stability Board (Fsb), aggiungendo che i mercati finanziari sono in condizioni migliori rispetto a quanto ci si sarebbe aspettati un anno fa.

Tuttavia, gran parte del miglioramento è dovuto a misure fiscali e monetarie straordinarie, ha detto Draghi, in riferimento ai miliardi di dollari dei contribuenti utilizzati per sostenere le banche e il sistema finanziario durante la peggiore crisi dalla Grande Depressione.

Draghi ha sottolineato che le banche sono ora molto più inclini ad assumere nuovi rischi.

"I banchieri dovrebbero essere consapevoli delle fragilità del sistema", ha detto il governatore di Bankitalia. "Dovrebbero tenere a mente che ci sono molti aspetti fragili in questo inizio di ripresa".

Parlando ai giornalisti dopo un meeting del Fsb a Basilea, Draghi ha aggiunto che le banche sono in grado di raccogliere capitale, e le loro condizioni di liquidità, finanziamento e redditività sono migliorate significativamente.

"Allo stesso tempo, c'è una fragilità sostanziale nel sistema", ha detto.

Draghi ha aggiunto che le necessità di rifinanziamento delle banche e delle società sono di "importo considerevole" e che i governi hanno bisogno di una straordinaria quantità di denaro.

In più, consistenti flussi di capitali stanno spingendo al rialzo i prezzi degli asset nelle economie dei mercati emergenti.

Questi argomenti saranno sul tavolo dei banchieri centrali riuniti a Basilea oggi e domani, ha aggiunto Draghi.