Bce, Bini Smaghi a stampa: disoccupazione continuerà a crescere

giovedì 31 dicembre 2009 10:54
 

MILANO, 31 dicembre (Reuters) - La disoccupazione dovrebbe continuare a crescere in tutta Europa nei prossimi mesi con un conseguente impatto sulla fiducia, secondo quanto riferito oggi da Lorenzo Bini Smaghi, membro del Consiglio esecutivo della Banca centrale europea, a un quotidiano.

"Per la finanza il peggio è passato ma l'economia reale è sotto osservazione", ha detto Bini Smaghi in un'intervista con il quotidiano La Nazione.

Alla domanda se si tornerà a crescere soltanto aumentando i deficit, Bini Smaghi ha risposto che alcuni settori come le costruzioni, l'automobile e la finanza in generale non torneranno mai ai livelli precedenti della crisi.

"Per le imprese che non avevano mercati esteri, saranno necessarie ristrutturazioni e processi di fusioni", ha precisato.

Secondo Bini Smaghi, c'è una parte del mondo finanziario che pensa di poter tornare indietro nel tempo e ha voglia di ridistribuire bonus ai banchieri d'affari.

"Questa crisi lascerà tracce durature, se non si impara la lezione, si rischia di ricadere presto negli errori fatali che l'hanno generata".

Visto il livello del debito italiano, non ci sono molti margini per interventi di sostegno, secondo quanto affermato da Bini Smaghi che ha aggiunto che qualsiasi azione di stimolo deve essere controbilanciata da contenimenti della spesa.

Interrogato sull'andamento del prossimo anno, Bini Smaghi ha detto che l'auspicio è che nel 2010 la situazione si stabilizzi e così le banche centrali possano tornare a svolgere un ruolo minore.

"Passata l'emergenza, altre istituzioni devono diventare protagoniste".