PUNTO 2-South Stream, domani incontro Berlusconi-Putin-Erdogan

mercoledì 21 ottobre 2009 21:35
 

(aggiorna con dichiarazione Putin su Fiat, Finmeccanica, fonte presidenza Consiglio su incontro)

SAN PIETROBURGO, 21 ottobre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi avrà un colloquio domani con il premier russo Vladimir Putin e con quello turco Recep Tayyip Erdogan per discutere di aspetti del progetto del gasdotto South Stream.

Lo ha confermato una fonte vicina al presidente del Consiglio italiano, precisando che il gasdotto sarà il tema dei colloqui di domani fra Berlusconi e Putin e che i due si collegheranno in teleconferenza con Erdogan, che dall'agosto scorso ha portato la Turchia all'interno del progetto.

"Domani noi tre, compreso il premier turco, avremo la possibilità di discutere [questioni relative al South Stream]", ha detto Putin a Berlusconi incontrandolo questa sera, come riferito dall'agenzia di stampa russa Interfax.

Eni (ENI.MI: Quotazione) è coinvolto assieme a Gazprom GAZPP.MM nella costruzione del gasdotto South Stream, che attraverserà il Mar Nero e la Turchia e che è visto come il principale rivale del gasdotto Nabucco, progetto sostenuto dall'Unione europea e dagli Stati Uniti.

Putin ha detto anche a Berlusconi che nei loro incontri avranno "la possibilità di discutere di cooperazione con Finmeccanica SIFI.MI e con Fiat FIA.MI", come riferito dal sito web del governo russo.

Secondo la fonte vicina alla presidenza del Consiglio, "domani è previsto un incontro di lavoro con i dipendenti delle aziende che hanno stretto accordi con la Fiat su trattori ed auto e con Sukhoi".

Quest'ultima azienda ha costituito una joint venture con Alenia Aeronautica del gruppo Finmeccanica per la produzione dell'aereo regionale Superjet 100.