Crisi, svolta prestiti a imprese non prima 2010 - Bini-Smaghi

domenica 18 ottobre 2009 11:14
 

SAN CASCIANO VAL DI PESA, Firenze, 18 ottobre (Reuters) - Secondo il consigliere esecutivo della Bce Lorenzo Bini-Smaghi i prestiti alle imprese potrebbero aumentare, ma solo dall'inizio dell'anno prossimo.

"Date le attuali previsioni di stabilizzazione dell'attività economica nella seconda metà dell'anno in corso, la crescita dei prestiti potrebbe raggiungere un punto di svolta non prima dell'inizio del 2010", ha detto oggi Bini- Smaghi nel corso del suo intervento al centenario della Banca del Chianti Fiorentino a San Casciano in Val di Pesa.

"E' probabile che i prestiti alle imprese calino ulteriormente prima di iniziare a risollevarsi".

"Secondo le previsioni dei principali organismi internazionali, la ripresa economica dovrebbe procedere in modo graduale e discontinuo - ha poi aggiunto - in un contesto caratterizzato dal perdurare di un'elevata incertezza e da una possibile ulteriore riduzione della leva finanziaria da parte delle banche".

"Man mano che si rafforza la ripresa economica, le banche dovrebbero essere in grado di migliorare i rispettivi coefficienti patrimoniali, aumentando la propria capacità di erogare prestiti", ha concluso.