Tremonti: sono state le banche a volere i bond

sabato 26 settembre 2009 18:17
 

MILANO, 26 settembre (Reuters) - I Tremonti bond sono stati chiesti al governo dalle banche, soprattutto le più grandi e se dicono che non ne hanno bisogno non hanno capito come fare banca. E' quanto ha detto oggi il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, nel corso di un dibattito alla prima Festa della Libertà del Pdl a Milano.

"I bond non li hanno chiesti il governo ma le banche, soprattutto quelle grandi. Li abbiamo fabbricati con Banca d'Italia e non servono per finanziare le banche ma le imprese", ha detto il ministro.

Tremonti ha aggiunto che al governo emettere quei titoli non conviene, perchè aumenta l'indebitamento. "Se lo facciamo è perché interessa alle imprese", ha aggiunto Tremonti E se le banche non ne hanno bisogno, non hanno capito che fare banca non è come fare tavolini, bicchieri o vasche da bagno", ha aggiunto.

Tremonti ha ricordato che nella nostra Costituzione il credito è una funzione costituzionale . "Se i signori banchieri non lo capiscono, vuol dire che qualcosa non funziona nella lettura della Costituzione", ha affermato.