Crisi, seria difficoltà in conti pubblici - Confesercenti

sabato 12 settembre 2009 12:24
 

S.MARTINO IN CAMPO, Perugia, 12 settembre (Reuters) - C'è ancora una seria difficoltà nei conti pubblici che rende problematico per il governo rispondere alle richieste concrete che vengono per il rilancio dell'economia, ma resta positiva a disponibilità al dialogo con le parti sociali.

Lo ha detto il presidente della Confesercenti Marco Venturi commentando le parole di questa mattina del ministro del Welfare Maurizio Sacconi che ha ricordato la priorità dei vincoli di bilancio per l'attività di governo.

"La mia impressione è il permanere di una serie di difficoltà nei conti che fa mettere il governo in difficoltà nelle scelte", ha detto Venturi.

Venturi ha ricordato che le organizzazioni delle piccole e medie imprese offrono al governo la possibilità di un dialogo congiunto con loro, "opportunità vera di semplificazione nei rapporti. Se il governo ritiene può cogliere questa occasione" ed ha valutato positivamente che Sacconi "abbia fatto un'apertura da questo punto di vista".

Venturi aveva ieri chiesto anche una detassazione delle tredicesime e Sacconi ha questa mattina risposto che "la stabilità dei conti pubblici è l'obbiettivo primario" del governo.