Berlusconi cita Unità per danni per 2 mln su servizi scandali

mercoledì 2 settembre 2009 14:29
 

ROMA, 2 settembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha citato per danni il quotidiano l'Unità, di proprietà di Renato Soru, per un totale di 2 milioni di euro per i reportage legati alla vicenda delle frequentazioni fremminili del premier. Il premier ha inoltre chiesto per la direttrice Concita De Gregorio e altre quattro firme la condanna a una pena pecuniaria di 200 mila euro.

Lo comunica con una nota la direzione della testata stessa, che ha ricevuto i due atti di citazione per danni lunghi complessivamente 32 pagine tramite il legale del premier Fabio Lepri.

A essere contestati sono gli editoriali, articoli di cronaca e opinioni pubblicati sui numeri del 13 luglio e del 6 agosto.

Tra i temi giudicati diffamatori, si legge nella nota, le critiche rivolte al premier la mancata partecipazione a impegni internazionali "per la contemporanea partecipazione a incontri con la escort Patrizia D'Addario", "la ricostruzione dei rapporti tra gli ambienti vicini al premier e le gerarchie vaticane" e quella dei "rapporti tra Rai e Mediaset in funzione anti-Murdoch".

"Dalla lettura veloce che abbiamo fatto soprende che vengano contestate come diffamatorie delle opinioni", ha detto a Reuters il vicedirettore Giovanni Maria Bellu, che ha specificato che nel pomeriggio la direzione, dopo aver letto a fondo i due atti diffonderà un comunicato con maggiori dettagli.