Tassara ottiene proroga a fine 2011 per ripagare il debito

venerdì 29 maggio 2009 21:57
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Carlo Tassara, la società del finanziere Romain Zaleski, ha ottenuto una proroga del periodo di moratoria del debito dal 19 dicembre 2009 al 31 dicembre 2011, secondo quanto ha riferito oggi la stessa società, che avrà a disposizione più tempo per vendere gli investimenti e ripagare le banche.

Carlo Tassara detiene partecipazioni in molte società quotate e quest'anno ha venduto i propri investimenti in base a un accordo con le banche siglato a dicembre.

Nella nota diffusa oggi, la società ha detto che l'accordo modificativo prevede anche la rinuncia, da parte di ciascuna delle banche finanziatrici, alla porzione dei crediti attuali e/o potenziali dipendenti dagli accordi in essere e dalle linee concesse, che eventualmente risultasse insoddisfatta dopo la dismissione dell'intero attivo patrimoniale della società e delle altre società del gruppo..

Carlo Tassara ha attualmente ridotto il suo debito netto a 3,2 miliardi di euro dai 5,4 miliardi alla fine del 2008, secondo quanto si legge nella nota.

Tra i creditori della società ci sono Monte dei Paschi di Siena (BMPS.MI: Quotazione), Banca Popolare di Milano (PMII.MI: Quotazione), UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) e Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione).

La società ha investimenti in Assicurazioni Generali (GASI.MI: Quotazione), Intesa Sanpaolo, Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), Ubi Banca (UBI.MI: Quotazione) ma anche in Edison EDN.MI e in A2A (A2.MI: Quotazione).