Aumento spread sovrani è campanello allarme su debito - Fmi

giovedì 23 aprile 2009 22:13
 

WASHINGTON, 23 aprile (Reuters) - Il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, ha richiamato oggi l'attenzione sull'allargamento dei differenziali sui titoli di Stato.

Nel corso di un briefing sul World economic outlook pubblicato ieri, Strauss-Kahn ha mostrato un grafico che indica come sia aumentato il premio al rischio sui titoli di Stato e sulle emissioni bancarie di alcuni paesi europei, tra cui l'Italia, e degli Stati Uniti.

"Per alcuni paesi gli spread sovrani sono aumentati molto e questo mostra che non possiamo pensare solo alle misure di stimolo, ma dobbiamo pensare anche all'impatto che hanno sul debito", ha detto Strauss-Kahn.

Il grafico indica che in Italia il premio al rischio sul debito sovrano è aumentato di poco meno di 100 punti base tra luglio 2008 e aprile 2009, mentre, nello stesso periodo, il premio al rischio sul debito bancario è salito in misura inferiore. Anche in Spagna, Francia, Germania e Inghilterra lo spread sul debito sovrano è aumentato proporzionalmente di più che il premio al rischio sul debito bancario.

In altri paesi, invece, come Austria e Stati Uniti, gli spread si sono allargati di più per le banche che per il debito sovrano.

Oggi pomeriggio, lo spread tra il rendimento del Btp marzo 2019 e quello del bund gennaio 2019, che si era stretto stamane fino a 107 punti base, nuovo minimo dopo il 105 pb dello scorso 24 novembre, segnava 108 pb.