Sisma, Tremonti conferma utilizzo "simbolico" 5 per 1000

mercoledì 15 aprile 2009 13:22
 

ROMA, 15 aprile (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti conferma che il governo ha intenzione di inserire l'opzione per i cittadini di destinare il 5 per mille delle dichiarazioni del redditi per la ricostruzione post terremoto.

E' stato lo stesso Tremonti, dopo le polemiche contro la proposta delle organizzazioni del volontariato alle quali il 5 per mille era destinato fino allo scorso anno, a intervenire sulla questione con una intervista al Tg5 di Mediaset andata in onda nell'edizione delle 13.

"E' sembrato che fosse un modo per togliere. Non si toglie nulla, si dà un canale in più", ha detto Tremonti rispondendo alle polemiche.

Il ministro ha aggiunto che la misura non è pensata per reperire le risorse necessarie alla ricostruzione, ma per coinvolgere i cittadini: "Non è un fatto quantitativo, è simbolico. L'aspetto di vicinanza dei cittadini" ai terremotati.

Ieri il settimanale del volontariato Vita ha lanciato una sottoscrizione contro la proposta, denunciando che così si tolgono risorse alle organizzazioni non governative.

Tremonti non ha invece detto nulla sulla stima fatta ieri sera a Ballarò dal ministro dell'Interno Roberto Maroni secondo il quale la ricostruzione potrebbe costare circa 12 miliardi, cioè quanto è costata la ricostruzione post terremoto in Umbria e Marche.