Giappone, premier Aso: è crisi, pacchetto 154 miliardi dollari

venerdì 10 aprile 2009 13:31
 

di Yuzo Saeki

TOKYO, 10 Aprile (Reuters) - Il primo ministro Taro Aso ha dichiarato oggi che l'economia del Giappone è in crisi, annunciando formalmente che il governo ha intenzione di stanziare 154 miliardi di dollari per aiutare il paese a risollevarsi dalla peggiore crisi dalla Seconda Guerra Mondiale.

"L'economia del Giappone sta rapidamente peggiorando, la produzione e le esportazioni si stanno comprimendo. Anche le condizioni lavorative sono in rapido peggioramento", ha detto Aso in conferenza stampa.

"L'economia del Giappone si può definire in crisi".

Il ministro dell'Economia Kaoru Yosano ha detto che il governo stanzierà più di 100 miliardi in nuovi bond per il pacchetto anticrisi, che innalzerà la cifra complessiva prevista per quest'anno di almeno un terzo, fino a raggiungere il record di 44mila miliardi di yen.

Il governo ha fatto sapere che i 154 miliardi di dollari stanziati equivalgono al 3% del prodotto interno lordo e che si aspetta che questa cifra possa far crescere l'economia reale del 2% fino al prossimo marzo.

E' il quarto intervento del governo giapponese a sostegno dell'economia, con una cifra complessiva che raggiunge il 5% del prodotto interno lordo, in un paese che deve affrontare una profonda recessione dovuta alla crisi dei settori dell'auto, della tecnologia e degli altri prodotti manifatturieri destinati alle esportazioni.

Le preoccupazioni per la necessità del governo di indebitarsi ulteriormente e la prevista risalita in tempi lunghi ha provocato una ripida discesa nella curva relativa ai bond governativi.

Il governo giapponese ha accumulato anche il più ingente debito tra i paesi industrializzati, pari al 150% del prodotto interno lordo, spingendo alcuni membri del governo ad affermare che c'è un limite alla cifra che il paese può stanziare per la ripresa.   Continua...